Err_too_many_redirects

Err_too_many_redirects

Cos’è l’errore loop-redirect e come risolverlo

L’errore Err_too_many_redirects indica prevalentemente un errata configurazione del sito, ovvero un URL sbagliato che crea una sorta di redirect.

Se un plugin è configurato erroneamente, può causare un errore, generando reindirizzamenti sbagliati.

A volte la causa è da imputare ad alcuni strumenti di SEO, che ti permettono di controllare URL del tuo sito, con il risultato che la richiesta al server non potrà essere soddisfatta.

A volte l’errore too many redirects, dipende dall’errata configurazione dell’indirizzo web nelle Impostazioni Generali di Wordpress.

In quanto Wordpress usa automaticamente le impostazioni predefinite che prevedono di escludere il www del dominio che vengono dall’hosting.

Ovviamente la maggior parte dei provider permettono agli utenti di decidere se vogliono o meno aggiungere il prefisso www al dominio, o di tenere entrambe le configurazioni di funzionare.

A volte però questo non accade e può capitare che l’attivazione del protocollo SSL in WordPress, restituisca un errore di loop-redirect, impedendo l’accesso al sito.

Google

Safari

Firefox

In questi casi bisognerebbe rimuovere eventuali redirect da HTTP ad HTTPS nel file .htaccess se presenti o disattivare eventuali plugin che si occupano di SSL redirect, come really-SSL.

Ma se tali operazioni non funzionassero per risolvere l’Err_too_many_redirects potrebbe essere necessario aprire il file wp-config, e inserire subito dopo la prima linea il seguente codice:

if ($_SERVER['HTTP_X_FORWARDED_PROTO'] == 'https')
     $_SERVER['HTTPS']='on';

vediamo come fare, in questa guida utilizzeremo il Cpanel di VHosting.

Andiamo in Cpanel e clicchiamo su gestione file.

Cerchiamo il file wp-confin nella cartella publlic_html ed editiamolo.

Adesso inseriamo la stinga riportata sopra nella prima riga del codice.

Ad ogni operazione inoltre va fatto il FLUSH della cache Varnish direttamente nel cPanel.

Selezioniamo il sito e clicchiamo su purge.

Ecco fatto! adesso il sito dovrebbe essere di nuovo disponibile nel browser. Se non siete clienti di VHosting potete anche chiedere al reparto tecnico aprendo un ticket e faranno l’operazione in automatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.*