stampa-stampare-nero

La stampa del nero

Come stampare il colore più scuro?

Anche se sembra semplice da utilizzare, in realtà ne esistono molti tipi differenti tra cui scegliere. Per cui si può creare un nero con particolari qualità cromatiche o per limitare problemi di registro in fase di stampa.

Nero di quadricromia

È il nero più sicuro e si ottiene sovrastampando i quattro colori di quadricromia (è il più denso e carico).

La stampa del nero

Neri caldi e freddi

Il nero pieno si può rendere più intenso applicando sotto il fondo un colore diverso, detto di rinforzo, per arricchirlo. Per esempio un nero caldo con il Magenta e uno freddo con il Ciano.

La stampa del nero

Il nero ricco o arricchito

È una soluzione pratica per evitare il fuori registro, che si può verificare quando un’area priva di colore è adiacente a una zona con fondo pieno molto intenso.

Rinforzando il Nero con Ciano, Magenta e Giallo al 50% si ottiene un grigio che riesce a coprire qualunque errore di registro creato dal nero, perché in questo modo l’immagine condivide gli stessi colori.

La stampa del nero

Il nero testo separato e la tiratura del colore

Se una pubblicazione a colori deve essere trattata in molte lingue diverse (cioè coedizione), si stampa una prima tiratura a colori, quindi si produce una separata di Nero testo per ogni lingua. Si completa poi il lavoro sovrastampando il testo di ciascuna edizione nelle pagine a colori.

Il metodo può creare problemi di non omogeneità del Nero, perché il nero CMYK ha un aspetto più scuro di quello separato usato per i testi, tale problema va prevenuto in prestampa perché se non risolto, può causare il rifacimento di tutte le lastre e non solo quella del Nero.

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*