progettazione

La progettazione

Indice

La progettazione (le basi)

Per progettazione, si intende, creare le basi per valutare tutte le possibili opzioni, atte a migliorare un qualsiasi oggetto o idea in ambito di Design (e non solo).

Questo processo serve al progettista per rendere il suo operato, funzionale, fruibile e di facile comprensione per l’utente finale (approccio lavorativo che è alla base delle scienze applicate).

È importante, quindi, tenere sempre a mente il pubblico a cui si rivolge e le reali esigenze che deve soddisfare il nostro progetto.

Il Designer dovrebbe essere il più distaccato possibile dal suo gusto personale, tenendo sempre a mente che non è un Artista che crea per il suo gusto personale, ma un Creativo che realizza per la produzione di massa.

Possiamo allora dire che la progettazione è un processo che a partire da un particolare metodo, il più delle volte personale e senza alcuna regola fissa, ci permette di elaborare delle linee guida necessarie alla realizzazione di ciò che si è chiamati a creare o migliorare.

Le 4 fasi principali della progettazione

In ambito grafico la progettazione viene utilizzata per la realizzazione di prodotti, marchi, brand, ecc.

È evidente, quindi, che per progettare una qualsiasi cosa ci sia bisogno di uno studio cosciente che vada a risolvere, attraverso determinate strategie e azioni più o meno opportune.

Fase 1: Obiettivo

È la fase principale della progettazione, dove tutto ha inizio. Essa è fondamentale per capire cosa fare e perché.

In questa fase solitamente si studia il briefing (laddove ce ne fosse uno), si accumulano informazioni sul cliente, cercando di capire cosa deve creare, a quale target bisogna rivolgersi e su ciò che ci si aspetta dal prodotto finale.

Iniziare a lavorare su un progetto senza conoscerne la meta di arrivo non è mai una buona idea, perché questo limita il lavoro del creativo, portandolo facilmente fuori strada, facendogli sprecare tempo prezioso e talvolta anche denaro.

La progettazione

Fase 2: Ricerca

La ricerca è alla base del metodo, attraverso il quale man mano che si procede con la fase di progettazione vengono messe in evidenza nuove ipotesi possibili alla soluzione del problema da risolvere.

Partendo dal problema iniziale, si formulano subito una serie di ipotesi e risposte che porteranno a nuove questioni e a una serie di linee guida di ricerca per valutare le rispettive soluzioni.

In questo caso con il termine ‹‹ricerca›› si intende l’attività stessa di progettazione, come un continuo approfondire e sviluppare le intuizioni iniziali che spesso contengono qualcosa di prezioso che va definito meglio.

Saltare questa fase è come creare un palazzo senza avere delle solide fondamenta che ci faciliterebbero di molto il lavoro.

La progettazione

Fase 3: L’idea

L’idea è l’anima del progetto, la fase in cui la fantasia diventa realtà. Avere una buona idea è fondamentale per la riuscita di un progetto e questo può avvenire solo se sono state rispettate le fasi precedenti della progettazione.

Se pur creativa un’idea non servirà a nulla se essa non è conforme alle richieste del cliente e alle aspettative aziendali.

Una buona idea è tale solo se utile al nostro scopo, in caso contrario non servirà a nulla!

La progettazione

Fase 4: Realizzazione del progetto

Laddove le idee prendono vita, è la fase finale in cui possiamo toccare con mano il nostro lavoro e valutare l’efficacia di ciò che si è fatto.

Ovviamente sarebbe sempre opportuno valutare le nostre competenze e abilità, già nelle fasi iniziali che precedono la realizzazione, per non avere successivamente problematiche dovute alla complessità della realizzazione e a un aumento dei costi di sviluppo.

La progettazione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata.*